Le buone abitudini per diminuire naturalmente la pressione arteriosa

L'ipertensione lieve non deve sempre essere trattata farmacologicamente. Invece, puoi provare alcune delle abitudini della vita quotidiana che, come è noto, favoriscono la riduzione della pressione arteriosa.

Incorpora questi alimenti nella tua dieta

Vari tipi di alimenti naturali si rivelano utili per regolare la pressione arteriosa e mantenersi in buona salute. Quelli a cui è stato attribuito il maggior potere salutare sono: agrumi, pesce, bietole, semi di zucca, fagioli e lenticchie, bacche, grani di amaranto, pistacchi, carote, sedano, pomodori, broccoli, yogurt greco, erbe e spezie, semi di chia e di lino, barbabietole verdi e relativo succo, spinaci.

Per saperne di più su questi alimenti, fare riferimento all'articolo consigliato di cui al link qui sotto.

Pratica sport o attività fisica

Uno esercizio fisico, a bassa intensità, eseguito durante l'orario d'ufficio per soli 6 minuti ogni 'ora può abbassare significativamente la pressione arteriosa sistolica e diastolica. Qualcosa di poco impegnativo, come camminare a 3 km all'ora, farà ottenere tale risultato [1].

Per quanto riguarda le attività sportive regolari, sono particolarmente consigliate quelle che comportano un moderato allenamento fisico. Queste includono il golf, il ciclismo e il nuoto. Tutto ciò che richiede movimento, ma allo stesso tempo non mette eccessivamente sotto sforzo il cuore e i vasi sanguigni. Durante queste attività ricreative si verificherà un aumento della pressione, ma solo temporaneamente. A lungo termine, l'esercizio fisico è un buon modo per tenere la pressione sotto controllo.

Non mettere sale

Alcune persone devono sentire il sale per godere appieno del loro pasto. Non solo il contenuto naturale di sale che è presente in una varietà di prodotti alimentari diffusi, come prosciutto, olive, uova, sedano e carciofi. Si parla molto di sale aggiunto, al cui eccesso dobbiamo direttamente l'aumento della pressione arteriosa. 5 g di sale in più al giorno comportano un rischio maggiore del 17% dell'insorgere di malattie cardiovascolari, e in particolare un rischio maggiore del 23% di ictus [2].

Prova invece a sperimentare altri sapori per i quali potresti un giorno avere una preferenza. Rendi i tuoi cibi meno insipidi con l'uso di spezie come paprika, zenzero, pepe di Cayenna, curcuma o zafferano. Queste potrebbero rappresentare una svolta nel tuo gusto culinario ed anche nella tua pressione arteriosa.

Prendi i probiotici

I probiotici sono batteri e lieviti vivi somministrati per via orale. Il consumo di queste cellule vive non dovrebbe scoraggiarti. Infatti, un corpo umano medio è composto da circa 30 trilioni di cellule umane e ben 39 trilioni di batteri [3]. Il ruolo dei microrganismi probiotici è quello di competere con le loro controparti patogene, aiutando così il processo di digestione. Batteri come il Lactobacillus e lieviti come il Saccharomyces boulardii sono quindi necessari per mantenere l'equilibrio interno del tuo intestino. Come fonte di probiotici, scegli latte fermentato, yogurt greco, kimchi, crauti e cetriolini.

Come indicato da una recente ricerca, la somministrazione di probiotici potrebbe ridurre la pressione arteriosa sistolica (SBP) di 3 mmHg e quella diastolica di 1,5 mmHg nei pazienti ipertesi [4]. Anche se l'effetto è stato riportato per durare solo fino a 10 settimane, la terapia probiotica ti dà abbastanza tempo per iniziare a inserire altre abitudini che possono essere benefiche per la tua salute.

Raccomandato per la visione:

{recommended}

Riferimenti:

{references}

Go back